Gourmet

by WINSTONMCNAMARA

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.
    Purchasable with gift card

      name your price

     

1.
2.
3.
4.
03:48

about

1_ L'INSALATA, LA SALITA

PERDI PURE LE FORZE SENZA FRETTA
IO NON NE COLGO L’ ESSENZA
QUI LA GENTE S’INFORMA SE E’ IN FORMA
LA COLPA E’ DI DI QUALCUN’ALTRO
DI CERTO MOLTO PIU’ SCALTRO
UN POSSIBILE MIRAGGIO
NON SCENDO DAL LETTO
TANTO LO SO CHE IN FONDO E’ LO STESSO
IO T’HO GIA INNAFFIATO TANTO
MA TU NON CRESCI LO STESSO
HO LETTO MILLE LIBRI SUI GIARDINI
HO ALLAGATO IL CAMPO DEI VICINI
IO T’ HO INNAFFIATO TANTO MA ALLA FINE
NON E’ SERVITO A MOLTO
UN POSSIBILE MIRAGGIO
NON SCENDO DAL LETTO
TANTO LO SO CHE IN FONDO E’ LO STESSO
IO T’HO GIA INNAFFIATO TANTO MA TU NON CRESCI LO STESSO
HO LETTO MILLE LIBRI SUI GIARDINI
HO ALLAGATO IL CAMPO DEI VICINI
IO T’ HO INNAFFIATO TANTO
MA ALLA FINE
NON E’ SERVITO A MOLTO

Vocals
Elena "Nina" Chiattelli
Backing vocals, guitar, drums, bass, programming
Francescopaolo Chielli
Violin
Sacha "Sachamoto" Moccheggiani

2_TRE STELLE, UN FIRMAMENTO

HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
CINQUANT’ANNI CHE STO IN PIEDI E NON E’ POCO
SE TE LO DICO ADESSO LO CAPISCI COL DECODER L’ ANNO DOPO
GRAND GOURMET LA CUCINA PRENDE FUOCO
MA SEI CONVINTO DI VIVERE DA RE
(SAI CHE C’E?)
LA CRAVATTA SI TRASFORMA CAPPIO AL COLLO
E’ UN DECOLLO VERTICALE TIPO FEBBRE TROPICALE
AFFONDA SEPOLTO L’INCONSCIO CONFONDI
LA NOTTE COL GIORNO L’INCUBO COL SOGNO
HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
AVANTI TUTTA SENZA SCOPO SEMBRA UN VIDEOGIOCO MA
LA FIAMMA SI CONSUMA A POCO A POCO
SE TI DICESSI CHE IL CUOCO S’E’ DATO FUOCO
TU CONVINCIMI A VIVERE PER SEMPRE
SEPOLTO NEL TRAFFICO ZERO AUTOCONTROLLO
QUESTO E’ UN CROLLO STRUTTURALE
MANGIARSI O LASCIARSI MANGIARE
BIANCO SEPOLCRO IPOCONDRIO CONFONDI
LA NOTTE COL GIORNO LA MORTE COL SONNO
FINO A QUANDO NON RESTERA’ PIU’ NIENTE DI ME
ALLA FINE…
SARO’ SINCERO A VOLTE ME LO CHIEDO
E’ SOLO IL MIO DELIRIO O E DAVVERO IL SENTIERO PER SANTIAGO QUEL CHE CERCO MA INTANTO LA GENTE SI RIEMPE LA BOCCA CON TUTTO QUEL CHE RESTA LA DETESTO MI DETESTA FINO AL PUNTO CHE MI SENTO PRONTO A FARMI MALE
PRONTO A FARVI MALE
PRIMO SECONDO L’INERZIA CONFONDE
LA NOTTE COL GIORNO LA MORTE COL SONNO
HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
NON RESTERA’ PIU’ NIENTE DI ME
ALLA FINE…
NON RESTERA’ PIU’ NIENTE DI ME
ALLA FINE…

Vocals, guitar, drums, bass, keys and programming
Francescopaolo Chielli
Backing vocals
Elena "Nina" Chiattelli

3_LA MORTE MI ASPETTA

SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO ARMATO
SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO GIA’ MANGIATO
I VOLTI VERDI FERMI LA LUCE DEGLI SCHERMI
NE EVIDENZIA IL PALLORE
L’ANNUNCIAZIONE CHE CRISTO E’ RISORTO
NON SEMBRA CONTARE POI MOLTO
E POI LA PIZZA LE RIZLA L’ INVERNO CHE CI VIZIA
IO TI PARLO E NON CAPISCI
TU MI PARLI E NON T’ASCOLTO
SE SONO ASSORTO O MORTO E SEPOLTO NON SEMBRA CONTARE POI MOLTO
ADESSO SPINGI MI PIACE (TI PIACE)
MA LO STESSO NON TROVI PACE
(EH NO!)
ORA MI SPORCO LE MANI
MI TROVO UN LAVORO
E TE LA METTO NEL CULO
SE RITORNO IN UFFICIO CI RITORNO ARMATO
SE RITORNO IN UFFICIO CI RITORNO SENZA FIATO
C’E’ LA MORTE CHE M’ASPETTA
CHE MERDA CHE BELLA
FERMA AL SEMAFORO CON LO STEREO A PALLA
BALLA BALLA BALLA

IN TRENTA METRI QUADRATI
LA GENTE SI SPEGNE LA GENTE SI SCANNA
IL CIELO IN UNA STANZA
MA LA STANZA E’ IN CENTRO A LOSANNA
ESCO A FUMARE IN GIARDINO
M’ASPETTA IL VICINO COL COLPO IN CANNA
DICE CHE E’ COLPA MIA SE E’ IN TERAPIA MA NON GLI BASTA
VUOLE UNA PIZZA LE RITZLA UNA MOGLIE CHE LO VIZIA
UN’AMANTE PER SCOPARE E QUALCUNO CHE LO ASCOLTA
E SE CI RIESCE DA VIVO O DA MORTO NON SEMBRA CONTARE POI MOLTO

ADESSO T’HO MESSO MI PIACE (TI PIACE)
MA LO STESSO NON TROVI PACE (EH NO!)
ORA MI SPORCO LE MANI
TI INCENDIO LA CASA E TE LA METTO NEL CULO
SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO ARMATO
SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO SENZA FIATO
C’E’ LA MORTE CHE M’ASPETTA
CHE MERDA CHE BELLA
FERMA AL SEMAFORO CON LO STEREO A PALLA
BALLA BALLA BALLA UNA BASE DI MOLELLA
CHE MERDA CHE BELLA
DENTRO L’ASCENSORE COL FUCILE A TRACOLLA
PENSA PUNTA SPARA.

Vocals, guitar, bass, drums, keys and programming
Francescopaolo Chielli

4_GOURMET

QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE IL MOTORE DEL PAESE
IL SUO INCUBO PEGGIORE
I MONUMENTI COPERTI DALLA MERDA DEI GABBIANI
E' SEMPRE SERA ANCHE SE SPELENDE IL SOLE
CON CINQUEMILA AMICI SOLI COME I CANI
FINO AL PUNTO CHE ORAMAI SEMBRA DI STARE
N UN VILLAGGIO MEDIOEVALE DENTRO UN FILM DELL'ORRORE DOVE I CONTADINI INSEGUONO I VIANDANTI
CON LE TORCE E I FORCONI

QUELLO CHE DOVREBBE ESERE IL MOTORE DEL PAESE
E' IL PESO CHE LO FRENA
PER UN GIORNO INFRASETTIMANALE
MI SEMBRA CI SIA UN PO' TROPPA GENTE AL MARE
CHE NON SA CHE FARE FISSA IL VUOTO
DOPO AVER PORTATO I LIBRI IN TRIBUNALE
IL CUORE ALLE CANARIE FINO A CHE LE CORONARIE
REGGONO IL GIOCO

E' MOLTO SEMPLICE
( ME NE ANDREI MA NON HO I SOLDI)
CI PENSO TUTTI I GIORNI
(UN COLTELLO PIANTATO SULLA SCHIENA, CHE PENA)
CI BECCHIAMO DOPO CENA PER L'APERICENA
E' MOLTO SEMPLICE
SIAMO TUTTI COMPLICI
VOGLIO SOLO CIBI ESOTICI EROTICI BLU

QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE IL MOTORE DEL PAESE
IL SUO INCUBO PEGGIORE
PALESTRA PLASTICA VENERE CENERE VENE
E' SEMPRE SERA ANCHE SE SPLENDE IL SOLE
IN ALTO I CALICI IL CIELO SOPRA ROMA S'OSCURA
TRIBUNA D'ONORE AL FUNERALE
MA QUESTO E' IL NOSTRO FUNERALE
SEMBRA UN FILM DELL' ORRORE
LE NENIE DELLE PREFICHE ELICOTTERI CORIANDOLI E CAVIALE

QUELLO CHE DOVREBBE ESERE IL MOTORE DEL PAESE
E' IL PESO CHE LO FRENA
PER UN GIORNO INFRASETTIMANALE
MI SEMBRA CI SIA UN PO' TROPPA GENTE AL MARE
CHE NON SA CHE FARE FISSA IL VUOTO
DOPO AVER PORTATO I LIBRI IN TRIBUNALE
IL CUORE ALLE CANARIE
FINO A CHE LE CORONARIE REGGONO IL GIOCO

E' MOLTO SEMPLICE
( ME NE ANDREI MA NON HO I SOLDI)
CI PENSO TUTTI I GIORNI
(UN COLTELLO PIANTATO SULLA SCHIENA, CHE PENA)
CI BECCHIAMO DOPO CENA PER L'APERICENA
E' MOLTO SEMPLICE
SIAMO TUTTI COMPLICI
VOGLIO SOLO CIBI ESOTICI EROTICI BLU

Vocals, guitar, bass, drums, keys and programming
Francescopaolo Chielli

Vocals, Backing vocals, Choir
Elena "Nina" Chiattelli

Choir
Ludovica Manzo

Violins
Sacha Moccheggiani

Recorded by Francescopaolo Chielli in various locations
Mastered by Francescopaolo Chielli, Luca Gobbi @ Loop Studio, Osimo (AN)
All Songs @winstonmcnamara
www.winstonmcnamara.com

credits

released September 21, 2017

Vocals, guitar, bass, drums, keys and programming
Francescopaolo Chielli

Vocals, Backing vocals, Choir
Elena "Nina" Chiattelli

Choir
Ludovica Manzo

Violins
Sacha Moccheggiani

Recorded by Francescopaolo Chielli in various locations
Mastered by Francescopaolo Chielli, Luca Gobbi @ Loop Studio, Osimo (AN)
All Songs @winstonmcnamara
www.winstonmcnamara.com

license

all rights reserved

tags

about

WINSTONMCNAMARA Ancona, Italy

contact / help

Contact WINSTONMCNAMARA

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Redeem code

Report this album or account

Track Name: L'insalata, la salita
1_ L'INSALATA, LA SALITA

PERDI PURE LE FORZE SENZA FRETTA
IO NON NE COLGO L’ ESSENZA
QUI LA GENTE S’INFORMA SE E’ IN FORMA
LA COLPA E’ DI DI QUALCUN’ALTRO
DI CERTO MOLTO PIU’ SCALTRO
UN POSSIBILE MIRAGGIO
NON SCENDO DAL LETTO
TANTO LO SO CHE IN FONDO E’ LO STESSO
IO T’HO GIA INNAFFIATO TANTO
MA TU NON CRESCI LO STESSO
HO LETTO MILLE LIBRI SUI GIARDINI
HO ALLAGATO IL CAMPO DEI VICINI
IO T’ HO INNAFFIATO TANTO MA ALLA FINE
NON E’ SERVITO A MOLTO
UN POSSIBILE MIRAGGIO
NON SCENDO DAL LETTO
TANTO LO SO CHE IN FONDO E’ LO STESSO
IO T’HO GIA INNAFFIATO TANTO MA TU NON CRESCI LO STESSO
HO LETTO MILLE LIBRI SUI GIARDINI
HO ALLAGATO IL CAMPO DEI VICINI
IO T’ HO INNAFFIATO TANTO
MA ALLA FINE
NON E’ SERVITO A MOLTO
Track Name: Tre stelle non fanno un firmamento
2_TRE STELLE NON FANNO UN FIRMAMENTO

HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
CINQUANT’ANNI CHE STO IN PIEDI E NON E’ POCO
SE TE LO DICO ADESSO LO CAPISCI COL DECODER L’ ANNO DOPO
GRAND GOURMET LA CUCINA PRENDE FUOCO
MA SEI CONVINTO DI VIVERE DA RE
(SAI CHE C’E?)
LA CRAVATTA SI TRASFORMA CAPPIO AL COLLO
E’ UN DECOLLO VERTICALE TIPO FEBBRE TROPICALE
AFFONDA SEPOLTO L’INCONSCIO CONFONDI
LA NOTTE COL GIORNO L’INCUBO COL SOGNO
HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
AVANTI TUTTA SENZA SCOPO SEMBRA UN VIDEOGIOCO MA
LA FIAMMA SI CONSUMA A POCO A POCO
SE TI DICESSI CHE IL CUOCO S’E’ DATO FUOCO
TU CONVINCIMI A VIVERE PER SEMPRE
SEPOLTO NEL TRAFFICO ZERO AUTOCONTROLLO
QUESTO E’ UN CROLLO STRUTTURALE
MANGIARSI O LASCIARSI MANGIARE
BIANCO SEPOLCRO IPOCONDRIO CONFONDI
LA NOTTE COL GIORNO LA MORTE COL SONNO
FINO A QUANDO NON RESTERA’ PIU’ NIENTE DI ME
ALLA FINE…
SARO’ SINCERO A VOLTE ME LO CHIEDO
E’ SOLO IL MIO DELIRIO O E DAVVERO IL SENTIERO PER SANTIAGO QUEL CHE CERCO MA INTANTO LA GENTE SI RIEMPE LA BOCCA CON TUTTO QUEL CHE RESTA LA DETESTO MI DETESTA FINO AL PUNTO CHE MI SENTO PRONTO A FARMI MALE
PRONTO A FARVI MALE
PRIMO SECONDO L’INERZIA CONFONDE
LA NOTTE COL GIORNO LA MORTE COL SONNO
HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
HO UN PENSIERO NELLA TESTA
MA CHE COS’E’ CHE NON VA?
NON RESTERA’ PIU’ NIENTE DI ME
ALLA FINE…
NON RESTERA’ PIU’ NIENTE DI ME
ALLA FINE…
Track Name: La morte mi aspetta
3_LA MORTE MI ASPETTA

SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO ARMATO
SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO GIA’ MANGIATO
I VOLTI VERDI FERMI LA LUCE DEGLI SCHERMI
NE EVIDENZIA IL PALLORE
L’ANNUNCIAZIONE CHE CRISTO E’ RISORTO
NON SEMBRA CONTARE POI MOLTO
E POI LA PIZZA LE RIZLA L’ INVERNO CHE CI VIZIA
IO TI PARLO E NON CAPISCI
TU MI PARLI E NON T’ASCOLTO
SE SONO ASSORTO O MORTO E SEPOLTO NON SEMBRA CONTARE POI MOLTO
ADESSO SPINGI MI PIACE (TI PIACE)
MA LO STESSO NON TROVI PACE
(EH NO!)
ORA MI SPORCO LE MANI
MI TROVO UN LAVORO
E TE LA METTO NEL CULO
SE RITORNO IN UFFICIO CI RITORNO ARMATO
SE RITORNO IN UFFICIO CI RITORNO SENZA FIATO
C’E’ LA MORTE CHE M’ASPETTA
CHE MERDA CHE BELLA
FERMA AL SEMAFORO CON LO STEREO A PALLA
BALLA BALLA BALLA

IN TRENTA METRI QUADRATI
LA GENTE SI SPEGNE LA GENTE SI SCANNA
IL CIELO IN UNA STANZA
MA LA STANZA E’ IN CENTRO A LOSANNA
ESCO A FUMARE IN GIARDINO
M’ASPETTA IL VICINO COL COLPO IN CANNA
DICE CHE E’ COLPA MIA SE E’ IN TERAPIA MA NON GLI BASTA
VUOLE UNA PIZZA LE RITZLA UNA MOGLIE CHE LO VIZIA
UN’AMANTE PER SCOPARE E QUALCUNO CHE LO ASCOLTA
E SE CI RIESCE DA VIVO O DA MORTO NON SEMBRA CONTARE POI MOLTO

ADESSO T’HO MESSO MI PIACE (TI PIACE)
MA LO STESSO NON TROVI PACE (EH NO!)
ORA MI SPORCO LE MANI
TI INCENDIO LA CASA E TE LA METTO NEL CULO
SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO ARMATO
SE RITORNO IN UFFICIO, CI RITORNO SENZA FIATO
C’E’ LA MORTE CHE M’ASPETTA
CHE MERDA CHE BELLA
FERMA AL SEMAFORO CON LO STEREO A PALLA
BALLA BALLA BALLA UNA BASE DI MOLELLA
CHE MERDA CHE BELLA
DENTRO L’ASCENSORE COL FUCILE A TRACOLLA
PENSA PUNTA SPARA.
Track Name: Gourmet
4_GOURMET

QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE IL MOTORE DEL PAESE
IL SUO INCUBO PEGGIORE
I MONUMENTI COPERTI DALLA MERDA DEI GABBIANI
E' SEMPRE SERA ANCHE SE SPELENDE IL SOLE
CON CINQUEMILA AMICI SOLI COME I CANI
FINO AL PUNTO CHE ORAMAI SEMBRA DI STARE
N UN VILLAGGIO MEDIOEVALE DENTRO UN FILM DELL'ORRORE DOVE I CONTADINI INSEGUONO I VIANDANTI
CON LE TORCE E I FORCONI

QUELLO CHE DOVREBBE ESERE IL MOTORE DEL PAESE
E' IL PESO CHE LO FRENA
PER UN GIORNO INFRASETTIMANALE
MI SEMBRA CI SIA UN PO' TROPPA GENTE AL MARE
CHE NON SA CHE FARE FISSA IL VUOTO
DOPO AVER PORTATO I LIBRI IN TRIBUNALE
IL CUORE ALLE CANARIE FINO A CHE LE CORONARIE
REGGONO IL GIOCO

E' MOLTO SEMPLICE
( ME NE ANDREI MA NON HO I SOLDI)
CI PENSO TUTTI I GIORNI
(UN COLTELLO PIANTATO SULLA SCHIENA, CHE PENA)
CI BECCHIAMO DOPO CENA PER L'APERICENA
E' MOLTO SEMPLICE
SIAMO TUTTI COMPLICI
VOGLIO SOLO CIBI ESOTICI EROTICI BLU

QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE IL MOTORE DEL PAESE
IL SUO INCUBO PEGGIORE
PALESTRA PLASTICA VENERE CENERE VENE
E' SEMPRE SERA ANCHE SE SPLENDE IL SOLE
IN ALTO I CALICI IL CIELO SOPRA ROMA S'OSCURA
TRIBUNA D'ONORE AL FUNERALE
MA QUESTO E' IL NOSTRO FUNERALE
SEMBRA UN FILM DELL' ORRORE
LE NENIE DELLE PREFICHE ELICOTTERI CORIANDOLI E CAVIALE

QUELLO CHE DOVREBBE ESERE IL MOTORE DEL PAESE
E' IL PESO CHE LO FRENA
PER UN GIORNO INFRASETTIMANALE
MI SEMBRA CI SIA UN PO' TROPPA GENTE AL MARE
CHE NON SA CHE FARE FISSA IL VUOTO
DOPO AVER PORTATO I LIBRI IN TRIBUNALE
IL CUORE ALLE CANARIE
FINO A CHE LE CORONARIE REGGONO IL GIOCO

E' MOLTO SEMPLICE
( ME NE ANDREI MA NON HO I SOLDI)
CI PENSO TUTTI I GIORNI
(UN COLTELLO PIANTATO SULLA SCHIENA, CHE PENA)
CI BECCHIAMO DOPO CENA PER L'APERICENA
E' MOLTO SEMPLICE
SIAMO TUTTI COMPLICI
VOGLIO SOLO CIBI ESOTICI EROTICI BLU

If you like WINSTONMCNAMARA, you may also like: